Cose che si fanno all’estero per risparmiare, ma che in Italia non avremmo mai pensato di fare!

Siamo come Robin Hood, prendiamo ai ricchi per dare ai poveri*.

1) Alcune volte ci tocca pretendere di essere clienti di un hotel a 5 stelle, anche se sta diventando sempre più arduo dopo 11 mesi zaino in spalla, con il solo scopo di sfruttare il bagno pulito e profumato…ma giá che sei lì, non “prendi in prestito” qualche rotolo di carta igienica a 5 stelle? …non si sa mai! Cose utili per la nostra vita quotidiana soprattutto in Asia.

IMG_20140604_134521

2) Quando andiamo al Seven Eleven (alimentare locale americanizzato), ci prendiamo sempre due bicchieri di bevute fresche, quelle del dispencer. Mentre Lola è in coda per pagare, Ivana con no chalance, si riempie 3 o 4 volte il bicchiere di carta, godendosi pure l’aria condizionata. Tutte le volte Lola dice a Ivana uscite dal negozietto: “non ti lamentare se ti viene il mal di pancia, bevi solo perchè non paghi!” è matematico che Ivana dopo un quarto d’ora abbia i crampi allo stomaco, ma non si sente tanto in colpa perchè dice “tanto lo fanno anche i locali” il dolore ne vale veramente la pena visto che sono favolosi i vari gusti banana, cioccolato, tachai, caffè e pure ovomaltina 🙂

3) Perchè non abbiamo mai bisogno di comprare il bagno schiuma?

Sveliamo il segreto! Basta prendere le varie saponette che trovi o ti danno negli ostelli, spingerle nel contenitore di plastica del tuo vecchio e unico bagno schiuma comprato, aggiungerci dell’acqua calda o almeno tiepida, shekerare fino a che non si crea un fluido denso e profumato. Ecco il nostro nuovo bagnoschiuma!

4) Non sai cosa regalare a chi ti ospita perchè li hai appena conosciuti?

Basta frugare nello zaino che un soffice cuscino o una morbida coperta di una delle compagnie aeree con la quale hai volato, si trova sempre. I locali adorono queste cose a loro sconosciute!

5) Non bisogna mai vergognarsi di dire “student please” anche se non entri in un’università da quasi 10 anni. A parte nella Thailandia, abbiamo ottenuto un sacco di sconti vari così, facendo finta che la nostra carta d’identità fosse la carta studenti 🙂

6) Quando decidiamo di contrattare un prezzo, non accettiamo mai nè la prima, nè la seconda e nemmeno la terza offerta. Facciamo finta di andare via, a quel punto loro iniziano a seguirci, ma per offrirci prezzi che sono diventati veramente vantaggiosi! È fatta, il prezzo migliore è garantito. Parlando con altri viaggiatori ci rendiamo conto che a volte paghiamo decisamente meno rispetto a loro.

*poveri = Lola e Ivana 🙂

Blue_Mountain_(38)[1]

Se avete altre idee geniali scrivetecele! Sarà divertente condividere i modi più assurti di… “risparmiare”!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...