Bagan-Myanmar: 15.000 kyat di tassa d’ingresso, ma i soldi dove vanno?

Dal 1° luglio 2014 la tassa per entrare a Bagan in Myanmar è aumentata da 10.000 a 15.000 kyat e crediamo aumenterà di nuovo a breve.

Dopo una lunga notte trascorsa su un treno locale da Mandalay, arriviamo alle 5 del mattino fuori Bagan, a Nyaung U una cittadina distante 7km.

MY Bagan069Una ragazza coreana appena approdata in Myanmar, chiede di aggregarsi a noi, ovviamente la accogliamo a braccia aperte. Continua a leggere

Annunci

Una viaggio in Myanmar spendendo solo 426 € in due

Una nostra amica ci ha detto: spendo più io in un mese solo per pagare l’affito di casa in nero! Tutti ci chiedono, come avete fatto a spendere così poco? 426 € in due per quasi un mese!!! Le tre cose fondamentali sono: l’alloggio, il trasporto e il cibo. 27 notti, 13 senza costi tra cui 4 a Yangon dall’inglese e 4 a Meiktila dal monaco Uvi, grazie a couchsurfing. MY Meiktila54 Continua a leggere

27 giorni in Myanmar

Dal 13 giugno al 10 luglio 2014

Partiamo dalla Thailandia verso il confine del Myanmar, arriviamo alla frontiera di Mae Sot, oltre la quale troviamo un taxi collettivo per Mawlamyine.

  • Mawlamyine
    Da vedere in questa città sul fiume ci sono un sacco di vivacissime pagode e doratissime stupe. Chiedete del tempio Kyaik Than Lan che si trova in cima alla collina, potrete ammirare una vista favolosa e un tramonto unico.

Kyaik Than Lan Moulmein Myanmar Continua a leggere

Il popolo dalla bocca rossa e dalla pelle color crema

Il popolo del Myanmar ha qualcosa di unico, sorridono sempre, beh magari non è proprio piacevole vedere la loro bocca rossa a causa di questa roba che masticano. Fa marcire i denti e chi ne fa uso sputacchia ogni dieci minuti per eliminare la sovra produzione di bava (rossa) la quale non possono inghiottire perché dicono faccia malissimo, però la masticano con gusto!

Mamma mia! Alcuni di loro hanno il vizio da anni e tra i denti, che a poco a poco si deteriorano, gli passa un treno con tutti i vagoni e gli fa diventare le labbra super screpolate.

Non gli si può guardare in bocca.

IMG_20140712_134053 Continua a leggere

Monaci e trekking!

Eccoci!

Negli ultimi giorni sono successe un sacco di cose, ma purtroppo in Myanmar la connessione è pessima se non inesistente!

Siamo state 4 giorni ospiti dai monaci a Meiktila, abbiamo vissuto come vivono loro o quasi 🙂

Si svegliano tutti i giorni alle 5:00 per andare a prendere la colazione preparata dalle donne del paese…noi li abbiamo seguiti solo un mattino e chi ce la faceva a svegliarsi a quell’ora!

Poi pregano, fanno un giro al tempio, verso le 11:30 mangiano, dopo pranzo meditano un po’, giocano a carte, a volte a calcio, ogni tanto sistemano il giardino, doccia e la sera saltano la cena perchè è la loro religione, noi nemmeno a parlarne, si magnava e come! Continua a leggere

Da Yangon a Meiktila in treno

Tutti sconsigliavano di prendere il treno, “è troppo lungo”, “è troppo scomodo”, “è troppo sporco”.

Beh noi l’abbiamo provato per voi e ci è piaciuto!

12 ore di treno su panchine di legno, non è di certo una cosa che tutti vorrebbero provare, ma le persone che si conoscono senza nemmeno parlare la lingua, il panorama che si osserva fuori da quel finestrino è qualcosa di speciale.

Stiamo andando da Yangon a Meiktila, verso il monastero di Negayon, dove straremo per qualche giorno con i monaci a scoprire come vivono, cosa pensano e cosa significa per loro vivere una vita da monaci.

Non vediamo l’ora! Intanto ci godiamo i profumi di questo treno e di tutti i cibi dei venditori ambulanti. Continua a leggere

Dalla Thailandia al Myanmar via terra!

Per attraversare il confine bisogna avere il visto, fattibile da uno a tre giorni all’ambasciata del Myanmar a Bangkok, costa meno se aspettate 3 giorni: 810 bath.

http://www.myanmarembassybkk.com

Se passerete il confine da Mae Sot dovrete sapere che i bus per Yangon partono verso le 9:30 del mattino (quando sono pieni) ed arrivano la sera, partono un giorno si un giorno no, perchè è la strada è stretta e il traffico si sposta un giorno in una direzione un giorno nell’altra.

Per Mawlamyne ci sono delle auto o dei minivan appena fuori dalla dogana sempre un giorno si e uno no. Continua a leggere